Articoli

PSIM: il mercato cresce, assieme alla competizione

29/08/2014

di Paul Bremner, Senior analyst di IHS Inc.

Un nuovo rapporto di IHS rivela che il mercato mondiale della tecnologia PSIM (Physical Security Information Management) nel 2013 si è attestato su un valore di 160,3 milioni di dollari: si tratta quindi di un piccolo segmento del mercato della sicurezza (security e antincendio), che però continua a vivere una felice crescita del 20% e anche oltre. A sostenerlo è Paul Bremner, analista senior della nota società di analisi e consulenza, con la quale a&s Italy ha attivato un rapporto privilegiato di collaborazione per offrire in anteprima notizie e ricerche di mercato.

La crescita dei software di Physical Security Information Management, che proseguirà almeno fino al 2018, pare essere guidata dagli stessi utenti finali, che utilizzano piattaforme PSIM per rendersi compliant sia alle proprie policy interne aziendali che alle norme di legge, ove presenti.
La crescita rilevata non toglie però ancora tutti i dubbi circa l'esatto perimetro dei software PSIM. Prodotti concorrenti come le piattaforme “command and control”, i software avanzati VMS e le piattaforme per l’integrazione security hanno infatti reso più nebulosi i confini di questa tecnologia, man mano che le loro funzionalità sono andate espandendosi verso quello che una volta era il territorio monopolistico PSIM della situational awareness.

Focus sulla gestione delle emergenze

Negli scorsi anni, uno dei punti di forza nella vendita delle piattaforme PSIM è stata la capacità di integrarsi con i sistemi più svariati sia del mondo security che di area non-security. È proprio quest’aspetto, legato all’integrazione e alla connettività, ad essere stato intaccato negli ultimi due anni, dal momento che numerosi altri prodotti sono ora in grado di offrire varie integrazioni per espandere la portata del proprio software. Il software PSIM ha dovuto quindi spostare il focus delle proprie argomentazioni esclusive di vendita dalla sola integrazione all'efficienza dell'analisi dei dati e delle risposte date a situazioni critiche. I clienti che acquistano PSIM dispongono ora di una visione realmente “top-down”(1) che permette di analizzare le informazioni per gestire le criticità in maniera sempre più efficace. Tale visione è guidata dal bisogno di migliorare le operazioni di security mantenendo bassi i costi, operando in modo efficiente e allo stesso tempo migliorando la sicurezza globale dell’ambiente lavorativo. Ecco dove risiede ora il vero valore della PSIM.

La curva cambierà

Il mercato è cresciuto in linea con le aspettative della scorsa edizione di questo rapporto, con un mercato 2013 più grande di 7,5 milioni di dollari rispetto a quanto previsto. Nonostante ciò, la crescita a lungo termine del mercato cambierà rispetto alle previsioni, poiché limitata da prodotti concorrenti che vengono utilizzati con successo nel mercato di fascia media, storicamente fuori dalla portata delle piattaforme PSIM di alta gamma e dal prezzo elevato. 

 

 

(1)Il modello top-down (dall'alto al basso) è una modalità di elaborazione dei dati volta ad analizzare situazioni problematiche e ad ipotizzare delle risposte adeguate. Si formula una visione generale del sistema, dove ogni parte viene successivamente rifinita aggiungendo maggiori dettagli.

 


Tag:   IHS,   PSIM,   security,   Paul Bremner,  

pagina precedente