Articoli

La forza di un ecosistema per pensare più in grande

10/12/2013

La Redazione

In natura, un ecosistema è un insieme di organismi che interagiscono tra loro e con l’ambiente che li circonda. E’ costituito da componenti abiotiche (sottosuolo, aria, acqua, luce, temperatura, clima, ecc) e da componenti biotiche (animali e piante) che sono inserite in un particolare ambiente. L’ecosistema presenta alcune caratteristiche che lo rendono peculiare: si qualifica come sistema aperto; come struttura interconnessa ad altri ecosistemi e che tende a raggiungere un equilibrio dinamico che porti una “stabilità mutevole” in un certo ambiente e soprattutto si distingue per saper generare al suo interno un flusso di energia. Queste parole, tratte da Wikipedia, ben si attagliano alla pletora di system integrator, sviluppatori, distributori e vendor che condividono quel complesso e multiforme habitat che è il mercato della sicurezza in Italia. E c’è chi dell’ecosistema ha fatto un claim, ma soprattutto una missione.

Missione ecosistema

Tra le peculiarità che caratterizzano l’ecosistema, colpisce la mission che la natura gli assegna, ossia l’obiettivo di raggiungere un equilibrio dinamico, cioè una stabilità che però sia mutevole (in quanto aperta a nuovi ingressi ed evoluzioni) e che sappia generare energia dall’interazione tra l’ambiente operativo e i soggetti che ne sono protagonisti. Insomma: che porti benefici per tutti. Nel settore sicurezza questa caratteristica significa interazione tra soggetti portatori di interessi simili e integrati:produttori, distributori, sviluppatori e system integrator che hanno scelto l’IP. Significa quindi condivisione di problematiche e di soluzioni tecnologiche - ma anche di marketing, strategiche e gestionali. La “componente abiotica” che genera il “flusso di energia” (quindi di business e cash) è l’IP, una realtà consolidata e matura e che aspetta solo di essere colta appieno.

Il motore del mercato

In questo senso, dunque, la filiera – quindi l’ecosistema, quindi la community – è l’immobile motore di qualsiasi mercato, soprattutto di un mercato ad alta vocazione tecnologica come quello della sicurezza. Perché è la community che muove il mercato della security, che lo dinamizza, lo rafforza, lo aggiorna, lo innova, lo fa uscire dai confini nazionali, lo fa pensare più in grande. E questo tramite una piattaforma aperta, dove diversi produttori possono dar vita ad applicazioni uniche ma integrate in un mondo aperto, dove dal dialogo e dall’interazione tra gli attori della filiera possono nascere nuove idee, che a loro volta possono diventare soluzioni personalizzate. Questa apertura tecnologica deve per forza tradursi in un approccio altrettanto “open” al marketing, quindi ai social network, alla condivisione de visu e agli innovation contest, perché ciò che non serve al tuo business potrebbe essere la svolta per il business del tuo partner, e il valore di una rete - è noto - si misura e cresce al crescere dei suoi utenti.

Linfa e nutrimento

Un ecosistema con queste caratteristiche si alimenta quindi con gli happening di settore e i momenti di condivisione, ma soprattutto con la crescita e l’evoluzione professionale. Non è quindi un caso che la parola Ecosistema viaggi spesso a braccetto con la parolaFormazione. E di formazione c’è ancora molto bisogno in questo settore: dal passaggio dall’analogico all’IP, dal quadro normativo di riferimento alle stesse modalità operative dei diversi sistemi di sicurezza sul mercato. In particolare c’è bisogno di formazione su misura, ritagliata sulle specifiche esigenze dei diversi partner - vendor, integratori e distributori. Una formazione che aiuti in prevendita, post vendita...ma anche a fatturare. E la stessa formazione è solo un tassello dell’articolato obiettivo di “stabilità mutevole” che contraddistingue la mission di un ecosistema naturale. Il secondo passo è per forza la qualificazione professionale, quindi laCertificazionedell’operatore, strumento ormai essenziale per garantire il cliente che si sta operando la scelta per lui più giusta(1). La qualificazione professionale è quindi uno strumento per fidelizzare la clientela sulla base di un rapporto fiduciario e qualitativo. Certificazione significa quindi crescita del mercato, dei suoi volumi e della sua professionalità.

L’unione fa la forza

E soprattutto: in un mercato complicato come il nostro e in un momento difficile come questo, agire “come una community” è molto più facile che combattere da soli contro tutto e contro tutti. Se l’installatore di sicurezza può contare su un capitale umano qualificato con cui scambiarsi informazioni e knowhow, affrontare il mercato diventa più semplice, più immediato e più smart. Come semplici e smart devono essere le soluzioni tecnologiche a sua disposizione e altrettanto semplice ma smart dev’essere il servizio su cui può contare, con una “plancia di controllo” che permetta di monitorare da remoto tutti i propri impianti e riduca all’essenziale i tempi di intervento e di manutenzione, rendendo al contempo immediato l’intervento in caso di problemi(2).

L’apertura come modello di business

E i risultati del pensare smart e open sono visibili: secondo l’analista IHS/IMS Research, il mercato mondiale dei video management software crescerà mostruosamente nei prossimi cinque anni, passando dai 650 milioni di dollari del 2012 a oltre 1 miliardo e 6 milioni di dollari nel 2017. E sono i VMS aperti a guidare il mercato. Del resto il VMS cresce di pari passo con la maturazione del processo di standardizzazione del video di rete. Non è certo un caso che, tra i vari operatori che hanno tratto beneficio dall’affermazione dell’ONVIF, i produttori di VMS si collochino in pole position. E naturalmente, più si è open e meglio è. Non solo tecnologicamente, ma anche come modello organizzativo e di business.

 

(1) Dettagli su Formazione e Certificazione Milestone: http://www.secsolution.com/audiovideo-dett.asp?id=321

 

(2) Dashboard Client è un servizio online di Milestone per il monitoraggio remoto degli impianti. Dettagli su: http://www.secsolution.com/news.asp?t=milestone

 


Tag:   mercato,   sicurezza,   vendor,   Milestone,  

pagina precedente